fbpx

Pesare il cibo e vivere lo stress quotidiano delle calorie non è il miglior viatico per una buona salute psico-fisica.

Non è affatto un caso che tantissime persone registrino amaramente una serie di insuccessi con le diete dimagranti. Passata la carica iniziale perdono la voglia e la forza di proseguire o, una volta toccato faticosamente il numero agognato sulla bilancia, riprendono ad abbuffarsi voracemente mandando all’aria ogni sforzo.

Del resto il vero obiettivo del benessere non può essere raggiunto da un simile approccio. Una reale <operazione salute> non si misura da quanto mangiamo ma da come mangiamo.

Invece di fare immani sacrifici, stringere i denti e rincorrere tristemente un numero, quello di cui abbiamo bisogno è trovare e mantenere il miglior stato di salute possibile.

Il tasso di obesità nel nostro Paese sembra quasi impossibile a fronte del numero di diete “miracolose” e del bombardamento mediatico che ci impone l’idillio con il peso ideale eppure dimostrano una scarsa conoscenza delle dinamiche nutrizionali e una pericolosa diffusione di abitudini alimentari scorrette.

Il Sistema Metabolico Bruni, per brevità BMS, è stato pensato per dare risposte concrete, efficaci, percorribili e personalizzate. Anni di ricerca, di studio e di pratica che hanno dato risultati straordinari. Senza pesare. Si tratta di un modello fondato sulla nutraceutica, sulla cronobiologia, sulla nutrigenetica: un modello scientifico costruito sulla singola persona.

Una nutrizione funzionale al benessere, una nutrizione valutata per il paziente in base alla sua storia clinica, al suo stile di vita, alle sue abitudini alimentari. Il BMS individua, in maniera personalizzata, cosa mangiare e in quali momenti della giornata e come sfruttare il potere terapeutico delle combinazioni alimentari. Non c’è una bilancia a porre le distanze dal cibo e a tormentare il pranzo e la cena, c’è un percorso nutrizionale individuale che segue i bisogni, i cambiamenti ormonali e metabolici della singola persona ed è ispirato a condizioni di salute ottimali.

L’innovazione del paziente conscio, partecipe e attivo conoscitore di sé, del proprio corpo e dei meccanismi che ne regolano il benessere, lo libera dai cattivi regimi alimentari e dagli estremi rimedi, ne migliora le condizioni complessive e fa autentica prevenzione.

Sentirsi in forma è un fatto fisico e mentale. Un positivo percorso di riavvicinamento al cibo come fonte di nutrizione, salute e piacere è una svolta decisiva. Se la dieta è percepita e vissuta da sempre come un incubo, un’alimentazione studiata sulle reali esigenze metaboliche del paziente è un sogno diventato realtà.

Traduci BMS

Seleziona la tua lingua per tradurre il sito web.

Informazioni

Aiuto

Area Riservata