fbpx

Le sequenze alimentari sono uno degli aspetti fondamentali nell’elaborazione di un percorso alimentare personalizzato.

La ciclicità studiata con la quale vengono proposti gli alimenti amplifica infatti il potere terapeutico dei nutrienti e della loro combinazione. Ecco dunque che la successione dei pasti proposti dal BMS (Sistema Metabolico Bruni) nell’arco della settimana e del mese è sempre determinata sulla base:

  • delle caratteristiche specifiche del paziente
  • della funzionalità degli alimenti
  • degli obiettivi che si vogliono perseguire

Se poi, attraverso il test genetico, conosciamo la sensibilità individuale verso i carboidrati e verso i grassi, calibriamo le sequenze alimentari nel Tempo X (attualità) tenendo ben presente l’individualità del tempo 0 (momento della nascita).

Ecco che l’elaborazione del percorso nutrizionale BMS sfrutta le sequenze alimentari che spingono il metabolismo della persona in una determinata direzione-scopo, ad esempio:

-ridurre il carico glicemico e nello stesso momento favorire il drenaggio renale

-garantire a un atleta energia sufficiente per il suo sforzo muscolare

-fornire adeguato apporto proteico in certe condizioni critiche come una situazione di forte debilitazione.

Io parlo di gioco delle sequenze alimentari perché le conoscenze scientifiche ci permettono davvero di muoverci sulla scacchiera con mosse precise e sostanzialmente semplici che, una volta acquisita consapevole confidenza con il BMS, diventano facili da gestire anche per il paziente.

Prendiamo il caso di una donna in età fertile con un ciclo mestruale ipoteticamente perfetto di 28 giorni. Questa donna nelle diverse settimane (fase pre-ovulatoria, fase ovulatoria, fase progestinica, fase mestruale) è sottoposta a oscillazioni ormonali  alle quali -con le sequenze alimentari- possiamo far combaciare un adeguato e corretto apporto di determinati nutrienti al fine di migliorare la performance ormonale.

L’intervento nutrizionale agisce quindi in maniera cronobiologica sull’andamento ormonale. Ad esempio nella settimana di flusso ematico magari abbondante sarà opportuno inserire proteine animali (che apportano ferro altamente assorbibile) in quantità maggiore a quella prevista per la settimana premestruale.

Altrettanto intuitivo è il caso di chi soffre di insonnia o ha una pessima qualità del sonno. Essendo estremamente importante per il BMS andare a ripristinare un buon rapporto nel ciclo sonno/veglia, le sequenze alimentari saranno studiate per ottenere uno stimolo metabolico importante durante il giorno e una sedazione con pasti soporiferi serali per agevolare il superamento del problema.

In sintesi in BMS è essenziale cosa prevediamo nei differenti pasti, come combiniamo gli alimenti in ogni pasto e quali appropriate sequenze alimentari seguire.

Traduci BMS

Seleziona la tua lingua per tradurre il sito web.

Informazioni

Aiuto

Area Riservata