fbpx

Quante volte hai desiderato perdere peso e hai creduto di non farcela?

La relazione con la bilancia può essere molto complicata e tradursi in una vera e propria lotta quotidiana. Faticosa, fisicamente e psicologicamente. E tante volte improduttiva.

Spesso il risultato non si raggiunge perché si sbaglia il percorso. Fare la guerra al cibo non è efficace, è avvilente e anche ingiusto. Ecco che frequentemente i buoni propositi sono sopraffatti…dall’appetito e dal senso di prostrazione e di tristezza che trasmette la tavola della dieta.

A rincarare la dose del disagio intervengono la rabbia o la vergogna per il fallimento, il frastuono dei luoghi comuni fuorvianti, l’insoddisfazione per l’immagine riflessa nello specchio. In realtà si insegue sovente un’idea, quella del peso ideale, come se ci fosse un traguardo fine a se stesso da raggiungere per aderire a un parametro di “bellezza”: è il modello di “magrezza” dell’immaginario collettivo che talvolta fa più danni che utili.

Scientificamente dobbiamo sostenere invece un PESO OTTIMALE che non è standard ma individuale, che è dato da un corretto rapporto tra massa grassa e massa muscolare e che è CONSEGUENTE A UN’ALIMENTAZIONE ADEGUATA E A UN BUONO STATO DI SALUTE.

Quante volte hai invidiato Tizio che mangia pasta e non mette su chili?

Quante volte hai mangiato l’insalata senza condirla con l’olio d’oliva temendo che quel cucchiaio di grasso attentasse alla tua linea?

Forse è urgente e opportuno comprendere che siamo davvero tutti diversi, che puoi sapere quali alimenti aiutano o rallentano o danneggiano il tuo metabolismo, quali caratteristiche genetiche influiscono sulla tua obesità, quanto è efficiente il tuo sistema gastro-intestinale. E forse è altrettanto urgente e opportuno smetterla di pensare a quanto mangi e concentrarti invece su

cosa, come, quando mangi.

Troppe volte, parlando di abitudini alimentari che favoriscono il sovrappeso, sei solito fermarti ai classici tormentoni dei carboidrati, dei grassi, degli zuccheri.

Niente di ciò che è frutto di una generalizzazione può dirsi scientificamente solido e indiscutibile. Nessun organismo è uguale a un altro, ogni età e ogni condizione clinica ha fabbisogni differenti. E in sintesi l’obiettivo <perdita di peso> è un obiettivo di Salute. Per centrarlo occorre un approccio approfondito e estremamente personalizzato.

Cosa significa esattamente? Significa che perseguendo la Salute incontriamo il peso ottimale! Non solo. Significa anche che la nutrizione diventa un piacere. Senza bilance per pesare ogni ingrediente, senza l’ossessione delle calorie.

 

Su tutto questo e molto altro ho scritto un libro, “Sistema Metabolico Bruni. Non più a Dieta ma in Salute”, che uscirà a settembre 2020. Credo possa essere un’interessante lettura!

Traduci BMS

Seleziona la tua lingua per tradurre il sito web.

Informazioni

Aiuto

Area Riservata