fbpx

 Nel libro “Non più a Dieta ma in Salute” ho dedicato un intero capitolo alla psoriasi poiché ritengo, per esperienza, che troppo spesso questa patologia sia erroneamente affrontata esclusivamente da un punto di vista dermatologico.

Ne libro c’è un piano alimentare specifico, estremamente dettagliato per chi è affetto da psoriasi: è stato un atto doveroso, con l’obiettivo di offrire una sintesi nutrizionale pratica ed efficace.

Una mole enorme di lavori scientifici illustra chiaramente la natura multifattoriale di questa patologia: predisposizione genetica, alto stress ossidativo, alterata permeabilità intestinale, fattori emotivi, giocano un ruolo cruciale nello sviluppo, nel decorso e nella risoluzione della stessa.

In quanto patologia autoimmune, possiamo immaginarla come un fenomeno autolesionistico innescato da una moltitudine di fattori stressogeni che il sistema immunitario non è più in grado di gestire. Le difese immunitarie a questo punto “impazziscono” ed iniziano a bersagliare un organo specifico del corpo: la pelle nel caso della psoriasi, le articolazioni nel caso dell’artrite psoriasica.

Il sistema immunitario si allena sin dalla nascita per proteggerci dagli agenti esterni, che siano essi, virus, batteri, cibo, emozioni, inquinamento. Dovremmo rispettarlo un po' di più ed invece la nostra civiltà “evoluta” inizia a pretendere troppo da esso.

Una igiene esagerata (non sto dicendo che non devi lavarti!), una ipernutrizione (non sto pensando che non devi mangiare!), un surmenage lavorativo (si forse dobbiamo lavorare di meno!) insieme a specifici e ben conosciuti fattori genetici, sono il mix ideale per far imbestialire il sistema immunitario.

E lui come ci ripaga per tutto questo? Semplice, bombarda una parte specifica del nostro organismo.

Se conosciamo i fattori scatenanti perché ci si ostina ad affrontare la psoriasi solo da un punto di vista dermatologico? Provo a darmi delle risposte…senza reticenza.

  - Sovente, in ambito medico, psicologico e nutrizionale c’è poco dialogo tra gli specialisti coinvolti. La conseguenza è che il paziente si trova egli stesso (cosa assai pericolosa!) a dover fare sintesi pratica dei consigli e delle terapie che riceve.

  - La società che stiamo creando pretende spesso il rimedio, immediato, sicuro e pratico: quindi non siamo quasi mai disposti a rimettere in discussione molti degli stili di vita che sono causa stessa di patologia.

  - Siamo ancora troppo abituati a concepire il corpo umano come una macchina suddivisa in compartimenti stagni: se non ci scrolleremo questa visione miope, sarà dura combattere questa ed altre malattie autoimmuni.

  - Sottovalutiamo pericolosamente il fenomeno dell’alterata permeabilità intestinale e dell’infiammazione intestinale: ignorarli vuol dire non curare la parte più importante del sistema immunitario.

  - Lo stress nelle sue numerose sfaccettature è terribilmente ignorato in questi ambiti terapeutici: le sue conseguenze su un sistema immunitario di per sé già minato, sono terribili.

Per affrontare adeguatamente la psoriasi è necessario quindi, insieme alle terapie farmacologiche, modificare concretamente l’alimentazione, integrare con sostanze naturali in grado di ripristinare una efficiente barriera intestinale, ripristinare una flora batterica intestinale, lavorare sui fattori emotivi, conoscere i fattori genetici mutati per lavorare su di essi in maniera mirata.

Una visione olistica è indispensabile per demolire sistematicamente alla radice le cause della psoriasi.

Nel BMS andiamo sempre alla radice. Nel libro parlo diffusamente dei geni coinvolti: Il6, TNF, FTO, predisposizione alla celiachia, intolleranza al lattosio. Drammaticamente sottovalutata la genetica in ambito nutrizionale, essa è in grado di dare risposte esaustive sulle vere origini dell’infiammazione intestinale. Vuoi mettere identificare una alterata sensibilità al glutine a 40 anni o saperlo sin dalla nascita!?

Questo ambito è talmente vasto che richiede certamente ulteriori approfondimenti… …ci torneremo…

Traduci BMS

Seleziona la tua lingua per tradurre il sito web.

Informazioni

Aiuto

Area Riservata